2013 - 2014

              
“A scuola di Costituzione"
2013-2014
                        
I lavori selezionati dalla Giuria nazionale
 
 
 
Scuola primaria
 
Classi 1, 2, 3, 4, 5 – Istituto Comprensivo Cremona 2, Cremona 
 
Il lavoro prodotto dagli alunni presenta diversi elementi di complessità: è il risultato di un’azione corale dell’Istituto Comprensivo (182 bambini del plesso “Bissolati”) in sinergia con associazioni presenti nel territorio, con l’obiettivo di mettere in evidenza l’esperienza dei bambini ed il loro percorso di crescita di giovani cittadini; è il frutto del lavoro delle insegnanti che, per classi parallele, hanno lavorato su singoli articoli della Costituzione (1, 2, 3, 8, 11, 34 ) con attività, laboratori, incontri di approfondimento volti a “sviluppare la partecipazione consapevole del bambino alla vita sociale della propria classe e del proprio ambiente, per acquisire un senso di identità e di appartenenza alla propria comunità e al proprio territorio”; tutto il lavoro è molto ben documentato e mette in evidenza la significativa collaborazione tra le docenti referenti del progetto.
 
 
Scuola secondaria di primo grado
 
Classe 3 – Istituto Comprensivo “Confalonieri”, Napoli
 
Lavoro multidisciplinare incentrato sulla conoscenza e sull’approfondimento dell’art. 10 della Costituzione e sul tema delle migrazioni: a partire dalla partecipazione della classe alla Giornata dei Diritti umani 2014, si è sviluppato un percorso di lavoro sulla Costituzione italiana con riflessioni su fenomeni che riguardano da vicino la popolazione di ciascuno Stato. Le migrazioni, come tratto caratteristico delle società moderne, sono state scelte come oggetto del percorso sviluppato dagli alunni con una performance che ben documenta il lavoro svolto da alunni ed insegnanti, con una modalità molto vicina al vissuto dei ragazzi.
 
 
 
 
 
Scuola secondaria 2° grado
 
2 D, ISS, La Spezia
Lavoro multidisciplinare realizzato dagli alunni della 2D del Liceo artistico “Cardarelli” che, a partire da un percorso storico sui migranti e da incontri con esperti ed associazioni che si occupano delle tematiche relative alle migrazioni, hanno riflettuto sui principi fondamentali della Costituzione italiana: la scelta di privilegiare le discipline pittoriche per la realizzazione del lavoro finale è stata dettata dalla necessità di esprimere, attraverso la tecnica del bassorilievo in creta, la propria percezione della realtà e per “ maturare un senso critico verso le problematiche dei disagiati ”. La scelta del volto della persona come elemento per esprimere le proprie riflessioni rende il lavoro nel suo complesso di forte impatto emotivo.
 
 
 
Menzione speciale fuori concorso
 
Scuola dell’infanzia
 
I bambini e le bambine dell’Istituto Comprensivo Assisi 3, Assisi
 
Per l’attenzione prestata fin dalla più piccola età al tema dell’intercultura e dell’accoglienza attraverso il gioco e le esperienze di vita quotidiana.
 
 
Scuola primaria
 
2 B, Istituto Comprensivo Statale “A. B. Sabin” – Scuola Primaria Statale, Capistrello S. Barbara (AQ)
 
Per l’attenzione rivolta alla conoscenza della Costituzione italiana mediante la costruzione di un percorso curricolare sulla lingua italiana attraverso gli scritti di Gianni Rodari.
 
1 D, 27° Circolo Didattico “Duca d’Aosta”, Bari/Palese
 
Per l’attenzione prestata, nonostante la giovanissima età degli alunni, all’art. 3 della Costituzione italiana come principio ispiratore del percorso sull’identità personale, e del riconoscimento dell’uguaglianza nella diversità.
 
 
Scuola secondaria di primo grado
 
3 D Scuola Primaria, 2 D Scuola secondaria 1° grado, ICS Ponzano Veneto (TV)
Per l’utilizzo del peer tutoring e della peer education in tema di diritti umani ed in contesto europeo attraverso un progetto Comenius.
 

AttivitÀ

Archivio