Sei in: Home > sala stampa > primo piano > 30 anni di Cidi a Palermo

30 anni di Cidi a Palermo

Il CIDI di Palermo ebbe il suo atto di fondazione nel 1983. In trent’anni è stato un punto di riferimento fondamentale per tutte le avanguardie degli insegnanti, che in esso hanno trovato “riparo” di fronte alle turbolenze e alle manchevolezze della politica scolastica. La sua sigla (Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti) condensa un mondo di significati: l’idea di Iniziativa, che attiene ad un profilo di insegnante non burocrate, recettore passivo di programmi e normative; l’idea di Democrazia, CHE marca il territorio per una scuola capace di valorizzare tutti e ciascuno, nell’ottica del decondizionamento socioculturale previsto dalla Costituzione; infine, anche dopo trent’anni, resta in piedi l’interrogativo: chi è oggi l’insegnante capace di iniziativa democratica? Cosa fa, a scuola, un simile insegnante? Come si rapporta alla comunità professionale, agli studenti, alle famiglie, ma vorrei qui aggiungere: al sapere? Cosa vuol dire oggi lavorare per la democratizzazione della conoscenza? Ecco, questi sono stati i capisaldi del CIDI e questi ci “ripasseremo” lunedì 23 seguendo il programma individuato nella locandina predisposta da coloro che oggi guidano il CIDI di Palermo

AttivitÀ

  • Torino 27 maggio

    Una storia ben insegnata... la parola alle classi

    Costruire percorsi di storia nel curricolo verticale: temi, metodi, strumenti. Materiali e strumenti didattici per la scuola di base. Evento conclusivo. Restituzione e presentazione dei lavori svolti nelle classi a cura degli allievi e dei docenti che hanno aderito al progetto

  • Torino 30 maggio

    Un seminario... per seminare

    Terzo incontro delle Rete CON I NOSTRI OCCHI: metodologia pedagogia dei genitori

Archivio